Diploma Tecnico per il Turismo

Immagine avatar per Roberta

Roberta Aggiornato il

3 minuti di lettura | 502 Visite

Diploma Tecnico per il Turismo
Richiedi maggiori info gratis

Lavorare nel turismo è un sogno coltivato da parecchie persone. Grazie al Diploma Online puoi ottenere la preparazione necessaria per candidarti come tecnico del turismo nel mondo del lavoro con ottime chance di essere assunto.

Dopo aver osservato nei dettagli le varie figure professionali come gli ottici ,gli odontotecnici, i professionisti dellenogastronomia e ospitalità alberghiera, dell’agricoltura e dello sviluppo rurale, della manutenzione ed assistenza tecnica, della gestione delle acque e del risanamento ambientale, del settore ittico, dei servizi culturali e dello spettacolo, ed i futuri artigiani del Made in Italy del domani esaminiamo adesso un’importante figura tecnica che assieme ai professionisti del settore alberghiero occupano un ruolo centrale nel settore turistico, ossia i diplomati presso l’istituto tecnico del turismo.

Indice dei contenuti

A cosa serve l’Istituto turistico?

Se ami viaggiare, le lingue straniere e l’informatica, sei un tipo preciso ed organizzato e ti affascinano non solo l’economia e il diritto ma anche come valorizzare al meglio il patrimonio artistico, artigianale, enogastronomico, paesaggistico, culturale ed ambientale, questo indirizzo di studio ti permetterà non solo di aprire un agenzia di viaggi tutta tua o di lavorare con professionalità presso le agenzia, ma ti formerà per poter collaborare nel settore sia nei contesti locali, sia italiani sia internazionali. Si stima che l’Italia concentri – a seconda della definizione di Patrimonio culturale – dal 60% al 75% di tutti i beni artistici esistenti in ogni continente, ma non sempre è valorizzato al meglio. Perciò questo settore non è solo vivace ma ha anche dei concreti sbocchi di crescita.

Il diplomato nel Turismo assumerà non solo competenze tecniche specifiche per i settori delle imprese del settore turistico e competenze generali nel campo dei macrofenomeni economici nazionali ed internazionali, della normativa civilistica e fiscale, dei sistemi aziendali, integrandole con quelle linguistiche e informatiche, sia per operare nel sistema informativo dell’azienda, sia per contribuire all’innovazione e al miglioramento organizzativo e tecnologico dell’impresa turistica inserita nel contesto internazionale.

Quanto dura e come si accede ad un Istituto Tecnico turistico?

Ci si può accedere dopo aver superato l’esame di terza media; questo istituto, così come tutti gli altri professionali, liceali e tecnici italiani, assolve l’obbligo dell’istruzione scolastica italiana e dura cinque anni, che si articola in un biennio più un triennio, per un monte di ore di circa 1.056 annue. Tuttavia, in virtù della autonomia scolastica, potrai trovare differenze fra un istituto ed un altro di uno stesso territorio o regione: ad esempio, le tre lingue straniere insegnate potranno cambiare da istituto ad istituto, o si potrebbe trovare nel piano di studi del biennio anche Marketing e Comunicazione se l’istituto scelto vorrà fornire allo studente una formazione più commerciale.

Cosa si studia in un Istituto Tecnico turistico

Oltre alle materie tradizionali comuni per tutti e cinque gli anni e per tutti gli indirizzi di Studio (Lingua e letteratura Italiana, Lingua Inglese, Matematica,Storia, Scienze Motorie e Religione cattolica o Attività alternative), si studia per l’intero quinquennio anche una seconda lingua straniera. Nel primo anno si studia anche Fisica, sostituita al secondo anno dalla Chimica. Nel primo biennio si studia inoltre: Diritto ed Economia, Scienze della Terra e Biologia, Geografia, Economia Aziendale ed Informatica, mentre nell’ultimo triennio si studiano Discipline turistiche ed Aziendali, Geografia Turistica, Diritto e Legislazione turistica, Arte e Territorio e in più si aggiunge una terza lingua straniera.

Sbocchi professionali e non dell’Istituto Tecnico turistico

Dopo il diploma riuscirai a gestire servizi e/o prodotti turistici, valorizzando al meglio il patrimonio paesaggistico, artistico,culturale, artigianale, enogastronomico del territorio; saprai anche come definire con i soggetti pubblici e privati l’immagine turistica del territorio e proporre piani di qualificazione per lo sviluppo dell’offerta integrata; sarai inoltre in grado di promuovere il turismo integrato avvalendosi delle tecniche di comunicazione multimediale e intervenire nella gestione aziendale per gli aspetti organizzativi, amministrativi, contabili e commerciali.

Per questo potrai candidarti per moltissime figure lavorative col solo diploma come guida turistica, operatore congressuale e turistico, programmatore turistico e direttore tecnico di agenzia di viaggio, direttore di albergo, esperto di marketing turistico, organizzatore, promotore e programmatore di eventi, congressi e fiere; direttore tecnico di agenzie di viaggi e di imprese turistiche in generale, impiegato con connotate competenze tecniche nel settore dei trasporti nonché in compagnie aeree, ferroviarie e di navigazione.

Potrai lavorare presso agenzie viaggi o tour operator, compagnie aeree o aeroporti, musei, villaggi, strutture ricettive, assessorati al Turismo di Regione o Provincia, aziende di promozione turistica,pro Loco di comuni o Comunità montane, Aziende di logistica/import-export, attività turistico-congressuali.

Il diploma ti permetterà di affrontare, se vorrai, un corso di formazione ITS di due anni per perfezionarsi in ambito di Restaurant Business Management, Hospitality Management, Tourism 4.0 e di poter sostenere i concorsi pubblici per diplomati, avvantaggiandoti in quelli che richiedono conoscenza di materie economico-legislativo oltre che prove in lingua straniera.

Se si vuole proseguire gli studi universitari, questo diploma renderà più agevole il prosieguo in percorsi che prevedono lingue straniere, competenze comunicative e percorsi in ambito economico aziendale, giuridica ed informatica; perciò ti permetterà di frequentare agevolmente facoltà telematiche o in presenza come Scienze del Turismo (negli indirizzi di studio Manageriale, Comunità Locale, Turismo dello Sport), Economia e marketing (anche nell’indirizzo Gestione dei servizi turistici), Giurisprudenza, Lingue e letterature straniere, Storia dell’Arte, beni culturali,Conservazione e Gestione dei Beni e delle Attività Culturali.

In più, ti potrai candidare già dal giorno dopo il conseguimento del diploma per lavorare a scuola come personale ATA per la per posizioni di di collaboratore scolastico (CS) (per il quale basta avere degli attestati e/o diplomi di qualifica professionale triennali), di assistente amministrativo (AA) per il quale basta avere conseguito un diploma di maturità che permetta l’accesso all’università e come assistente tecnico (AT) per le classi di concorso RR2E riservata alla figura Tecnico dei servizi turistici / Perito turistico.

Vota questo post
Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.