Ruoli del Personale ATA: conosciamo meglio gli Assistenti Amministrativi (AA) e gli Assistenti Tecnici (AT)

Immagine avatar per Roberta

Roberta Aggiornato il

3 minuti di lettura | 76 Visite

ATA ruoli e funzioni

La galassia del personale ATA, che comprende tutti i professionisti non docenti che lavorano nel mondo della scuola, è molto più numerosa e variegata di quanto si può pensare in un primo momento. Dopo aver conosciuto meglio i Collaboratori Scolastici (CS) ed i collaboratori delle aziende agrarie (CR), vediamo ora cosa si occupano gli altri due tipi di collaboratori dell’area B per cui è richiesto come titolo di accesso anche per le MAD il diploma: gli AA e gli AT.

Apri l'indice dei contenuti

Chi sono e cosa fanno gli AA (Assistenti Amministrativi)?

Gli Assistenti Amministrativi sono presenti in tutte le scuole ed hanno importanti compiti nella gestione delle scuole. Nato come semplice impiegato, nel tempo è diventato un vero e proprio funzionario della Pubblica amministrazione, competente ed informato, che non solo esegue pratiche,ma si occupa anche di altri aspetti come i contratti, le ricostruzioni di carriere, le elaborazioni di statistiche, nonché l’interssere rapporti con una serie di enti esterni come i comuni, la regione ed istituzioni maggiori, gli enti previdenziali, l’Ufficio Scolastico territoriale e la Direzione Provinciale del Tesoro.

L’Assistente Amministrativo si occupa di:

-Gestire il protocollo e l’archivio: in sintesi tutto quello che riguarda gli aspetti burocratici e di segreteria, inclusi gli accessi agli atti, le procedure e le normative disciplinate e gli sviluppi più recenti in tema di privacy.

Gestire il magazzino ed i beni della scuola: la verifica delle entrate e delle uscite, le responsabilità di custodia e la supervisione di aspetti anche economici della scuola rientrano nei compiti degli AA.

Eseguire le procedure anche con strumenti di tipo informatico, pure ai fini di catalogazione: ordinare e controllare tutti i documenti della scuola ma anche il modo in cui avviene, anche attraverso l’uso delle strumentazioni tecnologiche.

Informarsi ed aggiornarsi di continuo su normative e procedure burocratiche.

Quali titoli e caratteristiche occorrono per diventare Assistente Amministrativo?

Anche in questo caso il titolo richiesto è un semplice diploma di scuola superiore. In più se si ha dimestichezza col PC, si conoscono i programmi di scrittura e le moderne tecnologie e come caratteristiche personali si ha la propensione all’ordine e alla precisione, questo ruolo può essere perfetto.

Chi sono e cosa fanno gli AT (Assistenti Tecnici)?

Molte scuole hanno laboratori di varia natura (informatico, di cucina per chi studia all’alberghiero, sartoriale per chi studia moda, odontotecnico per chi studia per questo profilo professionale e tanti altri ancora). L’Assistente tecnico è quindi l’addetto al laboratorio, dotato di un diploma adatto in base alle attività da svolgere.

Le sue mansioni sono:

–          Preparazione delle esercitazioni pratiche.

–          Supporto al docente e agli studenti durante l’attività di formazione.

–          Conservazione corretta del materiale di laboratorio.

–          Effettua la manutenzione ordinaria semplice delle macchine da laboratorio; ovviamente per manutenzione più complessa, assistenza tecnica, riparazione o sostituzione di possibili parti della macchina, la scuola deve chiamare un esperto.

Quali titoli e caratteristiche occorrono per diventare Assistente Tecnico?

Anche in questo caso il titolo richiesto è un semplice diploma di scuola superiore, ma solo alcuni diplomi permettono di candidarsi in modo mirato e specifico per questo ruolo; ad esempio, chi ha la maturità scientifica può candidarsi per le attività di laboratorio inerenti alla fisica (gabinetto di fisica e chimica, gabinetto scientifico, fisica, fisica applicata e così via), chi ha un diploma da orafo può candidarsi per i laboratori di oreficeria, di arte del corallo, di lavorazione di pietre dure e di metalli ed oreficeria. Conviene perciò verificare sulla apposita tabella ministeriale per quale posizione è possibile candidarsi: ricordiamo infatti che la domanda è unica e prevede la candidatura per più posizioni diverse.

Ci si può candidare con la laurea come Assistente Tecnico?

La laurea non è titolo di accesso, quindi non ci si può candidare come Assistente Tecnico se non si possiede il diploma richiesto dal tipo di profilo; se invece si ha il diploma richiesto, la laurea può consentire di salire più rapidamente in graduatoria, poiché fa partire da un punteggio maggiore.

Un secondo diploma può permettere le candidature in più ruoli?

Ovviamente; come detto prima la domanda è unica e permette la candidatura per più posizioni diverse. Perciò se si è in possesso ad esempio di un diploma scientifico che permette la candidatura per i profili CS, AA ed AT,  il conseguimento di un secondo diploma in ambito agrario può permettere di candidarsi anche come CR; viceversa se si possiede ad esempio un diploma che permette di candidarsi come CR,il conseguimento ad esempio di una maturità scientifica permette di potersi candidare anche come CS AA ed AT per i laboratori di fisica. La domanda infatti prevede che si possa chiedere l’assegnazione in più ruoli diversi ed un secondo diploma può ampliare le possibili posizioni (e di conseguenza scuole) a cui potersi candidare.

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *