Istituto Professionale Industria e Artigianato per il Made in Italy

Immagine avatar per Roberta

Roberta Aggiornato il

3 minuti di lettura | 83 Visite

Industria e Artigianato Made in Italy

Nato dalla Riforma Gelmini, questo indirizzo di studio è pensato per chi è consapevole delle abilità artigiane del nostro territorio che rendono il brand “MADE IN ITALY” sinonimo di altissima qualità in tutto il mondo, per dare una preparazione completa agli artigiani e agli imprenditori del territorio di domani.

E’ la scelta ideale per chi come te ha una buona manualità, è interessato alle nuove tecnologie e ai processi produttivi e intende sperimentare le proprie capacità operative, organizzative, creative e di produzione in uno dei tantissimi settori del Made in Italy. Se la tua famiglia porta avanti un attività di prodotti tradizionali del territorio o se sogni di aprirne una tutta tua, questo indirizzo di studio potrà darti le basi pratiche e culturali per cominciare a lavorare già da subito dopo il diploma. Sarà per te un vantaggio anche se sai già lavorare in gruppo, e non ti mancano né spirito di iniziativa né capacità decisionali.

Apri l'indice dei contenuti

Quanto dura un Istituto Professionale industria e artigianato Made in Italy ?

Ti puoi iscrivere dopo il superamento della licenza media e dura cinque anni (come un qualsiasi altro percorso tecnico o liceale); questo percorso è composto da un biennio ed un triennio, al termine dei quali si sostiene un esame di stato;  dunque ha la stessa validità di un qualsiasi altro diploma quinquennale, che permette poi quindi il proseguimento degli studi, qualora lo desidererai, o all’università o un altro ciclo di studi o di formazione che sia il prosieguo naturale di quell’indirizzo di studio o interfacciarti da subito nel mondo del lavoro senza dover studiare ulteriormente.

Che differenza c’è tra un Istituto Tecnico e un Istituto Professionale?

Durano entrambi cinque anni (come i licei) ma la preparazione che offrono è diversa: un istituto Tecnico ti forma per poter effettuare una serie di professioni appartenenti allo stesso ambito (es: per quanto riguarda l’Istituto Tecnico ad indirizzo grafica e design ti forma per poter diventare ad esempio grafico pubblicitario o industriale, web creator, web designer, art director, social media marketing, nell’industria della stampa e così via) mentre l’istituto professionale forma i suoi studenti alla pratica di una professione specifica in base all’indirizzo scelto al termine degli studi (es: artigiano del legno).

Cosa si studia in un Istituto Professionale industria e artigianato per il Made in Italy ?

Studierai anche materie tradizionali comuni per tutti e cinque gli anni e per tutti gli indirizzi di scuola superiore (ossia Italiano e Storia, Lingua Inglese, Matematica, Scienze Motorie e Sportive Religione) , alcune materie solo per alcuni anni (solo per il primo anno si studia Fisica, solo per i primi due anni si studiano Geografia, Diritto ed Economia, Scienze Naturali, Tecnologie e tecniche di rappresentazione grafica, Tecnologie dell’informazione e della comunicazione).

Le ore di pratica in laboratorio come per tutti gli istituti professionali saranno fondamentali, con il quinquennio dedicato ai Laboratori tecnologici ed esercitazioni, per poi proseguire nel triennio con laboratori specifici di indirizzo (ad esempio: per l’indirizzo artigianato nell’ultimo triennio si effettueranno laboratori di Progettazione e realizzazione del prodotto e Tecnologie applicate ai materiali e ai processi produttivi,mentre negli ultimi due anni si aggiungono tecniche di distribuzione e marketing).

Questa scuola quindi ti aiuterà ad imparare come scegliere e utilizzare le materie prime e i materiali relativi al settore in cui vorrai operare, come potrai intervenire nella predisposizione, conduzione e mantenimento in efficienza degli impianti e dei dispositivi usati per le produzioni, come utilizzare i saperi multidisciplinari che acquisirai in ambito tecnologico, economico ed organizzativo per operare in modo autonomo nei processi in cui sei coinvolto.

Sbocchi professionali e non di un Istituto Professionale industria e artigianato per il Made in Italy

Ogni Istituto professionale, incluso industria e artigianato per il Made in Italy, ti permetterà di poter cominciare a lavorare dopo il diploma da subito nell’ambito in cui ti sei formato: ad esempio se hai scelto l’indirizzo tessile, potrai candidarti per posti di lavoro in aziende pubbliche e private operanti nei settori della produzione tessile, nella confezione di articoli di abbigliamento e/o moda mare,confezioni di articoli in pelle e pelliccia, fabbricazione di articoli in pelle e simili e altre industrie manifatturiere.

Ma gli ambiti sono davvero molteplici e spaziano dai settori della carta e cartotecnica, della chimica, del legno e arredo, del tessile, della meccanica e dell’informatica, occupandosi della progettazione e realizzazione dei prodotti. In generale, fra le figure professionali più richieste per l’intero settore, a cui si può accedere anche con livelli di istruzione post-diploma, c’è di sicuro l’addetto alla costruzione di stampi e attrezzature, l’operatore su macchine utensili, il montatore/ installatore/ manutentore meccanico ed infine il tecnologo di prodotto di processo nella meccanica.

Potrai inoltre avviare un’attività artigiana tutta tua o iniziare a lavorare in quella di famiglia (se la tua famiglia la possiede) con competenza ed abilità.

Inoltre, pur essendo un titolo finito ti permetterà se lo vorrai di iscriverti a qualsiasi facoltà universitaria ed ai corsi post-diploma dell’Istruzione e Formazione superiore (IFTS) nei corsi ITS, , nei corsi di Formazione Professionale post diploma o iscriversi agli Istituti di Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica, offrendo un enorme vantaggio se si vuole proseguire negli studi approfondendo le materie studiate nel quinquennio superiore.

In più, ti potrai candidare già dal giorno dopo il conseguimento del diploma come personale ATA per la per posizioni di collaboratore scolastico (CS) (per il quale basta avere degli attestati e/o diplomi di qualifica professionale triennali).

Vota questo post
Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *