Istituto Professionale enogastronomia e ospitalità alberghiera

Immagine avatar per Roberta

Roberta Aggiornato il

3 minuti di lettura | 870 Visite

enogastronomia
Richiedi maggiori info gratis

Continuiamo la nostra carrellata conoscendo un altro degli undici indirizzi di studio degli istituti professionali in Italia, rimodulati dalla Riforma Gelmini per preparare gli studenti ad affrontare arti, mestieri e professioni strategiche; così dopo aver visto come si preparano i futuri professionisti dell’agricoltura e dello sviluppo rurale, della manutenzione ed assistenza tecnica, della gestione delle acque e del risanamento ambientale, del settore ittico, dei servizi culturali e dello spettacolo e gli artigiani del Made in Italy del domani scopriamo in cosa consiste l’istituto professionale enogastronomia e ospitalità alberghiera.

E’ la scelta ideale per chi come te vuole comunicare la varietà e ricchezza di prodotti e tradizioni del territorio esaltando l’agroalimentare Made in Italy attraverso l’ospitalità e l’enogastronomia, vuole diventare “ambasciatore” della cucina italiana del mondo e inserirsi da subito nel mondo del lavoro. Se sogni di aprire un ristorante tutto tuo o vuoi lavorare nel settore della ristorazione, magari raccogliendo l’eredità di una azienda di famiglia, questo indirizzo di studio fa al caso tuo.

E’ inoltre uno degli istituti professionali a più basso tasso di disoccupazione tra i diplomati per tutti gli indirizzi di studio, a riprova che il mercato del lavoro in Italia e non solo ha una grande richiesta per i settori della Ristorazione e del Turismo, per cui può essere una scelta vincente anche come secondo diploma per aumentare le proprie possibilità lavorative.

Quanto dura un Istituto Professionale Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera?

Questo istituto professionale, come tutte le altre scuole superiori liceali, tecniche e professionali italiane, assolve l’obbligo dell’istruzione scolastica italiana e dura cinque anni, che si articola in un biennio più un triennio. Il requisito base per accedere a questo istituto è aver ottenuto la licenza media. Questo istituto professionale consta di tre possibili indirizzi: Enogastronomico, Sala e Vendita, Accoglienza turistica, che si attivano nell’ultimo triennio, mentre per il biennio le materie sono comuni.

Cosa si studia in un Istituto Professionale Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera?

Oltre alle materie tradizionali comuni per tutti e cinque gli anni e per tutti gli indirizzi di Studio (Lingua e letteratura Italiana, Storia,Cittadinanza e Costituzione, Lingua Inglese, Una seconda lingua straniera, Matematica, Scienze Motorie e Religione cattolica o Attività alternative), si studia il primo anno anche Fisica ed il secondo anno anche Chimica; il primo biennio si studia Diritto ed economia, Scienze della terra – Biologia, Scienze degli Alimenti e si accompagnano ai Laboratori di Servizi Enogastronomici – Cucina – Sala e Vendita e ai Laboratori di Servizi di Accoglienza Turistica.

Per il triennio, se sceglierai l’indirizzo Enogastronomico, studierai anche Scienze e cultura dell’alimentazione, Diritto e tecnologie amministrative della struttura ricettiva,e i Laboratori. servizi enogastronomici – sala e vendita ed i laboratori servizi enogastronomici – cucina, con un monte di ore maggiore per quest’ultimo tipo di laboratorio. Se invece sceglierai l’indirizzo Sala e Vendita, studierai anche Scienze e cultura dell’alimentazione, Diritto e tecnologie amministrative della struttura ricettiva,e i laboratori servizi enogastronomici – cucina ed i Laboratori servizi enogastronomici – sala e vendita , con un monte di ore maggiore per quest’ultimo tipo di laboratorio.

Se invece sceglierai l’indirizzo Accoglienza Turistica, studierai anche Scienze e cultura dell’alimentazione, Diritto e tecnologie amministrative della struttura ricettiva,Tecniche di comunicazione e Laboratorio servizi accoglienza turistica.

Sbocchi professionali e non di un Istituto professionale Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera

Dopo il diploma ci si può candidare per le posizioni lavorative come Maitre, Sommelier,Pasticcere, Barman, cameriere, ruoli in portineria, Responsabile servizi ricevimento, responsabili di mense aziendali e scolastiche,Direttore d’albergo, Food and Beverage Manager, hostess/steward fieristici, enti del turismo per valorizzare i prodotti tipici del territorio, tour operator ed agenzie di viaggi (specie se si sceglie l’indirizzo di Accoglienza Turistica) non solo in alberghi e ristoranti nazionali, ma anche in contesti internazionali e sulle navi da crociera.

Se vuoi proseguire gli studi, questo diploma inoltre consente l’iscrizione a qualsiasi facoltà universitaria, permettendo di avvantaggiare gli studenti all’università nelle lauree che sono prosieguo naturale di quanto appreso, come Lingue e Letterature Straniere, Alimentazione, Scienze Gastronomiche, Scienze del Turismo, Economia del Turismo, Economia e Gestione dei servizi turistici ma anche Ingegneria Gestionale, ma anche di poter frequentare corsi di alta formazione post-diploma che ti consentiranno di acquisire competenze specifiche nei vari campi d’interesse (es: pasticceria).

In più, ti potrai candidare già dal giorno dopo il conseguimento del diploma per lavorare a scuola come personale ATA per la per posizioni di collaboratore scolastico (CS) per il quale basta avere degli attestati e/o diplomi di qualifica professionale triennali, di assistente amministrativo (AA) per il quale occorre aver conseguito un diploma di maturità che permetta l’accesso all’università e per la posizione di Cuoco (CU), per convitti e collegi, grazie al diploma di qualifica professionale di operatore ai servizi di ristorazione settore cucina.

Vota questo post
Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ottieni il tuo diploma »

Richiedi informazioni gratuite