Istituto Tecnico Grafica e Comunicazione

Immagine avatar per Roberta

Roberta Aggiornato il

3 minuti di lettura | 78 Visite

Grafica e Comunicazione

L’istituto tecnico ad indirizzo Grafica e Comunicazione è uno dei sette indirizzi di studio possibili in cui sono stati raggruppati i diplomi tecnici ad indirizzo tecnologico, in seguito alla loro riorganizzazione per effetto della Riforma Gelmini. Per chi come te è appassionato di computer, di  fotografia, e ama realizzazione di video ed è dotato di creatività e fantasia, questo indirizzo di studio può essere l’ideale per formare professionisti che sappiano gestire ed interfacciarsi nel settore della comunicazione e del marketing e nella creazione di contenuti per le piattaforme social, aiutando così le aziende e gli influencer a crescere o -perchè no- diventando tu stesso un influencer di successo.

Apri l'indice dei contenuti

Cos’è e perché scegliere un Istituto Tecnico ad indirizzo Grafica e Comunicazione?

Indicato con la sigla IT13, l’Istituto Tecnico Tecnologico ad indirizzo Grafica e Comunicazione fornisce una solida base culturale in ambito tecnologico e scientifico, ma rende possibile per chi non vuole proseguire gli studi l’inserimento immediato del mondo del lavoro, sia come liberi professionisti, sia in un impresa fisica o digitale  come dipendenti, poiché è a tutti gli effetti un “diploma finito” (ossia che fornisce alte competenze per poter lavorare da subito), che permette di entrare da subito nel mondo della comunicazione, sia di massa sia personale e potersi destreggiare agevolmente tramite le nuove tecnologie, la grafica ed i linguaggi multimediali.

Valorizzando il binomio scienza e tecnologia per favorire la crescita della cultura dell’innovazione, è la scelta più adatta se si ama il computer e le materie tecnologiche, si è creativi e si preferisce poter mettere in pratica da subito quanto si sta apprendendo passo dopo passo.

Cosa si studia in un Istituto Tecnico ad indirizzo Grafica e Comunicazione?

Oltre alle materie tradizionali (Lingua e letteratura italiana, Lingua inglese, Storia, Cittadinanza e Costituzione, Matematica, Scienze motorie e sportive, RC o attività alternative), si studiano anche nel primo biennio Fisica, Chimica, Scienze integrate, Tecnologie e Tecniche di Rappresentazione Grafica e in più il primo anno Tecnologie Informatiche ed il secondo anno Scienze e Tecnologie Applicate.

Nel triennio si effettuano Laboratori Tecnici e si approfondiscono le materie di indirizzo ossia Complementi di matematica, Teoria della comunicazione nei primi due anni del secondo biennio e Progettazione multimediale e Tecnologie dei processi di produzione per l’intero ultimo triennio. L’ultimo anno del triennio si aggiunge Organizzazione e Gestione dei processi di produzione. La differenza rispetto ai licei sta proprio nel fatto che si effettuano moltissime ore in più di pratica e di laboratorio: questo per poter preparare al meglio gli studenti a diventare professionisti della grafica e della comunicazione da subito.

Quanto dura un Istituto Tecnico ad indirizzo Grafica e Comunicazione?

Ti puoi iscrivere dopo il superamento della licenza media; questo indirizzo di studio dura un biennio ed un triennio, al termine dei quali sosterrai un esame di stato; per questo ha la stessa validità di un qualsiasi altro diploma quinquennale, che permette poi quindi il proseguimento degli studi, qualora lo desideri, o all’università o un altro ciclo di studi o di formazione che sia il prosieguo naturale di quell’indirizzo di studio o lanciarsi da subito nel mondo del lavoro.

Sbocchi professionali e non di un Istituto tecnico da indirizzo Grafica e comunicazione

I diplomati in Grafica e Comunicazione potranno continuare se lo vorranno il percorso di studi universitario in facoltà che siano un prosieguo naturale del loro diploma come Marketing, Ingegneria del cinema e dei mezzi di comunicazione, Economia, Informatica, Scienze delle comunicazioni, o per diventare designer di interni o di esterni.

Questo diploma può inoltre aprire la strada per iscriverti a percorsi biennali per conseguire un diploma di tecnico superiore nelle aree tecnologiche più avanzate presso gli Istituti Tecnici Superiori (ITS).

Con il solo diploma in Grafica e Comunicazione ti puoi inoltre candidare con le MAD già dal giorno successivo in cui conoscerai il tuo voto di diploma e potrai iscriverti poi alle graduatorie di istituto sia come personale ATA per la posizione Assistente Tecnico (AT) per la classe TF02 ossia i laboratori delle arti grafiche sia come docente per gli istituti che prevedono i laboratori pratici compresi nella B22 (Laboratorio di Tecnologie e Tecniche delle comunicazioni multimediali) e nella classe B03 (Laboratorio di Fisica) poichè è uno dei diplomi IPT.

Dopo il diploma infatti si può anche cominciare subito a lavorare in tutti i settori merceologici e commerciali, in diversi ambiti: grafico pubblicitario o industriale, web creator, web designer, art director, social media marketing, nell’industria della stampa (controllando, programmando gestendo ed eseguendo le operazioni di prestampa, gestendo e organizzando le operazioni di stampa e post-stampa), supportando gli influencer o diventandolo tu stesso o ancora nelle comunicazioni multimediali in senso lato, come videomaker, montatore e/o fotografo ed in generale occupandosi degli aspetti di realizzazioni audiovisive e fotografiche, e ancora realizzando sistemi di comunicazione in rete.

Potrai lavorare come dipendente, freelance o consulente per conto di tutte le imprese e le aziende, dalle uni personali alle piccole e medie imprese in ambito locale o nazionale o internazionale, ed in particolar modo per quelle dei settori dell’ editoria e publishing,delle agenzie pubblicitarie, dell’ amministrazione, del marketing, degli uffici pubblici e privati: se pensi che non solo gli influencer ma tutte le aziende in tutti i settori stanno incrementando e incrementeranno sempre più la loro presenza sui social, il lavoro non mancherà di certo se saprai proporti in modo serio e professionale, mettendo a frutto quanto imparato.

Vota questo post
Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *