Crediti maturità 2024: come si calcola il punteggio

Immagine avatar per Roberta

Roberta Pubblicato il 25 Giugno, 2024

2 minuti di lettura | 58 Visite

Richiedi maggiori info gratis

La maturità 2024 è ormai arrivata ed è il momento di tirare le somme di un percorso scolastico che ti ha tenuto impegnato per ben cinque anni. Archiviati gli scritti, da oggi comincia la fase finale, quella degli orali.

Il percorso che hai intrapreso e come lo hai portato avanti determineranno il voto con il quale uscirai dalla tua scuola aprendoti le porte verso il futuro. Superare brillantemente l’esame di maturità vuol dire che non devi limitarti al superamento delle prove di esame, ma anche tenere conto dei crediti scolastici.

Infatti il tuo voto finale della maturità 2024 corrisponderà alla somma dei crediti accumulati nell’ultimo triennio di scuola e dei voti delle prove. Ma procediamo con ordine.

Cosa sono i crediti scolastici ?

Il credito scolastico non è altro che un punteggio che i professori delle scuole di secondo grado assegnano a uno studente durante gli scrutini finali degli ultimi tre anni di scuola.

Potrebbe forse apparirti come un risultato poco significativo, ma arrivati in prossimità della maturità essi assumono una grande importanza, proprio perché rappresenteranno la base dalla quale partirai per il calcolo del voto del tuo esame di Stato.

Oltre ai crediti scolastici, esistono anche i crediti extrascolastici e formativi, che ti permettono, attraverso attività riconosciute dalla scuola e svolte al di fuori del proprio istituto, di poter aumentare il tuo punteggio nel triennio, come ad esempio dei corsi di informatica, di lingue e molto altro ancora.

Come si calcola il voto dell’esame di maturità 2024 ?

Il voto finale della maturità 2024 è la somma del punteggio dato dai crediti scolastici accumulati negli ultimi tre anni di liceo e dei voti delle prove d’esame. Ogni prova di esame, che sia la prima, la seconda e quella orale, può essere valutata fino a un massimo di 20 punti, mentre i crediti scolastici fino a un massimo di 40 punti.

Tale somma è dunque pari a un massimo di 100 (20+20+20+40=100), e il punteggio ottenuto grazie ai crediti scolastici, se al suo massimo, rappresenta dunque una base fondamentale per ottenere il voto che desideri.

Se tieni conto che i crediti scolastici non sono altro che la media dei voti che hai ottenuto nell’ultimo triennio di studio, naturalmente più tale media sarà alta maggiore sarà il numero di crediti che potrai accumulare, quindi tieni sempre a mente che le prove scritte ed orale incidono in parte, mentre un’altra parte considera il tuo percorso di studi precedente.

In particolare, nell’ultimo triennio di liceo, puoi ottenere con:

  • Una media minore di 6: un punteggio massimo è 8 punti.
  • Una media pari a 6: un punteggio massimo è 27.
  • Una media maggiore di 6 e minore o uguale a 7: un punteggio massimo è 30.
  • Una media maggiore di 7 e minore o uguale a 8: un punteggio massimo è 32.
  • Una media maggiore di 8 e minore o uguale a 9: un punteggio massimo è 37.
  • Una media maggiore di 9 e minore o uguale a 10: un punteggio massimo è 40.

In conclusione, come puoi vedere, sono molti i fattori che possono modellare il voto del tuo esame di Stato, che dovresti considerare non solo come la conclusione di un percorso di studio, ma anche il racconto di come tu hai deciso di affrontare tale percorso.

I nostri consigli

Ricorda infine che il voto di maturità è di certo importante, poiché un voto più alto ti permette di poter accedere alle agevolazioni come studenti meritevoli o molto meritevoli all’università e di poter, in caso di concorso pubblico per diplomati, passare in graduatoria più avanti se i risultati delle prove scritte determinano per due o più candidati il medesimo punteggio, e in caso ti voglia iscrivere alle graduatorie per personale ATA, chi ha un voto più alto parte con un punteggio maggiore, ma non dice nulla sulle tue capacità e sulle tue aspirazioni.

Ti facciamo quindi i nostri migliori in bocca al lupo per questa prima importante prova, e se il voto non sarà quello che ti aspettavi, non preoccuparti: avrai modo di rifarti in tutti gli altri esami futuri.

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ottieni il tuo diploma »

Richiedi informazioni gratuite
Questo sito utilizza cookie
Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per altre finalità come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni. Usa i relativi pulsanti per accettare tutti o solo i cookie necessari.
Necessari
Preferenze
Statistici
Marketing