Come scegliere una scuola online affidabile

Immagine avatar per Roberta

Roberta Pubblicato il 1 Maggio, 2021

2 minuti di lettura | 80 Visite

Grazie anche al delicato periodo che stiamo vivendo, la formazione e lo studio on-line sono percepiti in modo del tutto diverso: se prima erano guardati con diffidenza, adesso risultano l’unica alternativa per poter studiare in sicurezza senza essere un pericolo per sé e per gli altri. I corsi on line presentano molti vantaggi, tuttavia il rischio di confondersi fra le opportunità offerte c’é, a partire dalla scelta delle tante scuole online.

Ecco perciò cosa occorre valutare per poter scegliere una scuola on line affidabile ed adatta alle proprie esigenze.

Apri l'indice dei contenuti

La scuola online offre un diploma riconosciuto e ha una varia offerta formativa

La scuola online non è la scuola che ha il sito web, ma è quella che ha una piattaforma al suo interno dedicata per poter far seguire le lezioni ai propri studenti in remoto, ossia senza uscire di casa, usando non solo il pc ma anche lo smarphone ed il tablet, quando vogliono e nel modo che preferiscono.

I licei, gli istituti tecnici e professionali offrono una grande varietà di percorsi per tutti gli indirizzi di studio. Perciò occorre innanzitutto scegliere un percorso di studi adatto alle vostre inclinazioni e capacità e poi mettersi in cerca della scuola online, visionando sui siti non solo i percorsi formativi, ma anche che il percorso di studi scelto sia legalmente riconosciuto e certificato dal Ministero dell’Istruzione.

Non abbiate timore di richiedere delle informazioni tramite mail o telefono per avere maggiori delucidazioni: la trasparenza con cui ricaverete le informazioni sarà già un primo segnale importante di serietà ed affidabilità.

La scuola online è valida?

Si; se il diploma è riconosciuto vuol dire che il titolo ha il medesimo valore legale di un titolo conseguito presso una classica scuola pubblica. Per tale motivo una scuola online riconosciuta è definita “paritaria” ossia equiparata ad una scuola pubblica.

Tutor nella scuola? Si grazie!

E’ fondamentale che la scuola offra dei tutor e che questi seguano passo passo lo studente: le scuole online infatti non solo hanno diversi metodi di apprendimento, ma permettono, nel caso del recupero di anni scolastici, di poter seguire più anni di studio in 24 o 48 mesi, con un programma di studio modulato sulle esigenze dello studente. I tutor quindi sono docenti qualificati che seguono gli studenti individualmente per aiutarli nell’apprendimento di argomenti o materie specifiche in base al piano di studi personalizzato concordato.

L’apprendimento avviene tramite e-learning, ossia con videolezioni che favoriscono non solo lo studente, permettendogli di organizzarsi al meglio, ma anche la sua interazione coi professori. Attraverso l’e-learning si personalizza per ogni singolo studente l’apprendimento, mirando ad un apprendimento rapido e sicuro delle nozioni richieste dal programma di studio. Il materiale didattico utile per l’apprendimento è disponibile on-line ed è indicato dagli stessi docenti o fornito direttamente da loro.

Lo studente quindi vede la maggior parte delle volte gli insegnanti tramite computer, ma non vuol dire che non ha interazioni con loro, anzi!

Nella scuola si possono recuperare gli anni scolastici persi?

Si, ma dipende dallo studente: la condizione necessaria per avere successo è che lo studente si prepari, studi e possa così superare gli esami. Il sistema del piano di studi personalizzato è efficace, ma occorre che lo studente dall’altra parte lo segua scrupolosamente e che non creda che gli sarò regalato qualcosa rispetto agli altri. La scuola che non promette di conseguire i risultati senza impegno è una scuola seria ed affidabile.

Ad oggi sono sempre di più gli studenti che decidono di recuperare gli anni scolastici persi affidandosi ad una scuola online, potendo così combinare al meglio studio ed impegni lavorativi e famigliari.

Come si preparano gli esami nelle scuole online?

Gli studenti online devono preparare ed affrontare i loro esami finali, esame di stato incluso, come gli studenti di una classica scuola pubblica: in sede. Dovranno perciò iscriversi per poter sostenere l’esame e recarsi presso Istituti Paritari o Pubblici riconosciuti dal Ministero dell’Istruzione per effettuare la prova che avrà lo stesso valore legale di quella sostenuta presso una scuola pubblica.

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *