Come coinvolgere la famiglia nel percorso di recupero del diploma?

Immagine avatar per Roberta

Roberta Pubblicato il 21 Settembre, 2023

4 minuti di lettura | 491 Visite

Richiedi maggiori info gratis

Oggi gli studenti hanno la possibilità di recuperare gli anni persi, ottenendo il diploma di scuola superiore grazie a specifici servizi di recupero degli anni scolastici. In Italia sono molti gli enti in grado di offrire ai ragazzi e ai lavoratori proposte formative al fine di conseguire il tanto atteso diploma. Inoltre, è fondamentale che i genitori accompagnino i propri figli nel loro percorso. Scopriamo insieme come recuperare gli anni scolastici e come coinvolgere la famiglia nel percorso di recupero del diploma.

Chi può recuperare gli anni?

Chiunque ha la possibilità di recuperare gli anni persi, sia giovani che adulti. In base all’età, si hanno a disposizione diverse opzioni per il recupero del diploma. Infatti, se sei minorenne e hai la licenza media, puoi recuperare in un solo anno tutti gli anni scolastici e, solo se avrai superato l’esame di idoneità, potrai frequentare una scuola pubblica proprio come uno studente regolare.

Se hai compiuto 18 anni e hai ottenuto la licenza media, dopo aver recuperato gli anni persi, potrai sostenere gli esami di idoneità per poter accedere all’anno successivo.

Se, invece, hai già compiuto 19 anni, sarai direttamente ammesso a sostenere l’esame di Stato ma, anche in questo caso, dovrai prima superare l’esame di idoneità. Infine, potrai sostenere l’esame di Stato anche senza avere la licenza media se hai almeno 23 anni.

Perché è importante il coinvolgimento della famiglia?

Il coinvolgimento attivo della famiglia di ogni singolo studente nel percorso di recupero del diploma è fondamentale per migliorare il loro sviluppo cognitivo, emotivo e sociale. La famiglia, infatti, influisce tantissimo sull’apprendimento dei ragazzi; essendo i primi educatori, i genitori svolgono un ruolo essenziale nel percorso educativo dei propri figli. Ma in che modo gli istituti coinvolgono le famiglie dei ragazzi nel loro percorso di recupero del diploma? Creando una sorta di alleanza scuola-famiglia.

La presenza dei genitori spinge lo studente ad ottenere migliori risultati di apprendimento, a ridurre l’assenteismo, a mantenere un rapporto più soddisfacente e duraturo sia con i docenti che con i compagni, a raggiungere un atteggiamento positivo e ambizioso verso la scuola. Nello specifico, i genitori degli studenti minorenni partecipano attivamente alla vita scolastica effettuando l’iscrizione dei propri figli, eseguendo bonifici per il pagamento delle tasse scolastiche, oltre a prendere parte alle iniziative scolastiche.

Se invece sei uno studente maggiorenne, lavoratore, sposato o convivente, dovrai creare una sorta di “alleanza”con la sua famiglia per poter riorganizzare i suoi tempi e riuscire a trovare anche tempo da dedicare allo studio, avvalendosi anche dell’aiuto di familiari non conviventi.

Quanti anni posso recuperare?

Grazie al recupero degli anni scolastici puoi recuperare da due a quattro anni in un solo anno accademico. Le opportunità variano in base alla tua età e alla tua preparazione. Generalmente uno studente può recuperare tutti gli anni persi fino a raggiungere il livello dei suoi coetanei, ma non oltre.

Secondo quanto dichiarato dalle normative ministeriali, puoi recuperare tanti anni quanti quelli che sono trascorsi dall’ottenimento della licenza media. Se, ad esempio, hai 16 anni e sono passati tre anni dalla licenza media, potrai recuperare gli anni necessari per metterti al passo con i tuoi coetanei, ma non potrai accedere direttamente all’esame di Stato senza aver prima frequentato gli anni regolari che ti mancano.

E’ consigliato recuperare al massimo due anni scolastici in un anno accademico, ma ci sono casi in cui puoi recuperare fino a quattro anni scolastici superando un esame di idoneità. Allo stesso tempo, c’è anche la possibilità di ottenere il diploma in un anno soltanto.

A chi posso affidarmi per il percorso di recupero del diploma?

La prima cosa da fare è consultare il sito web della scuola o contattare direttamente l’istituto per verificare se offrono il corso che cerchi. Poi pianifica insieme ai tuoi genitori un incontro con un consulente per discutere delle tue intenzioni e delle opzioni disponibili.

Una volta che hai chiarito le tue intenzioni e stabilito il numero di anni che intendi recuperare, puoi completare la documentazione richiesta per l’iscrizione, assicurandoti di fornire le informazioni necessarie e, soprattutto, di rispettare le scadenze.

Cosa occorre per effettuare l’iscrizione?

Per l’iscrizione è necessario che il genitore del ragazzo presenti una copia della carta d’identità, una copia della tessera sanitaria, una copia della licenza media e, se lo studente è minorenne, occorre anche il nulla osta della scuola di provenienza. Dato che oggi le iscrizioni scolastiche devono essere eseguite obbligatoriamente con le procedure online, i genitori possono iscrivere i propri figli collegandosi al sito ufficiale dell’istituto tramite computer.

Come si effettua la registrazione?

Per poter effettuare l’iscrizione del ragazzo minorenne ad una scuola privata, il genitore deve prima registrarsi al sito del Ministero dell’Istruzione e fornire la propria e-mail e alcuni dati anagrafici. Dopo aver compilato la scheda di registrazione, basterà cliccare su “Conferma”: si otterranno un codice e una password. Inoltre, occorre il codice della scuola prescelta. In seguito, si riceverà una email con un link per confermare anche la registrazione, seguita da una seconda email con nome utente e password, utili per l’iscrizione online.

Una volta inseriti l’username e la password, il genitore dovrà compilare la domanda di iscrizione, inserendo i dati personali dello studente, e cioè nome, cognome, data di nascita, codice fiscale, la preferenza della scuola e degli orari che si prediligono. Al genitore dovrà indicare anche la preferenza dell’indirizzo del corso di studi, scegliendo tra liceo classico, scientifico, linguistico, artistico o delle scienze umane, oppure istituti professionali o ancora istituti tecnici. In seguito, il genitore riceverà un’email di avvenuta compilazione e la domanda di iscrizione sarà inoltrata alla scuola.

La medesima trafila la effettuerai invece da solo se sei maggiorenne, oppure potrai chiedere aiuto a qualche parente o ente che ti dia un’ occhio nel momento in cui compili la domanda.

Quali sono i costi del recupero anni?

Ad oggi non esiste un tariffario unico per il recupero degli anni scolastici. Le scuole che offrono programmi per il recupero del diploma hanno prezzi diversi tra loro.

Il prezzo varia anche in base alla località: insomma, più la scuola è nota, più il costo aumenterà. In genere, per quanto riguarda i corsi veri e propri di studio, il costo del biennio, ovvero del 1° e 2° superiore, oscilla dai 2.500 ai 4.500 euro. Invece, il costo per poter frequentare il periodo dei 3 anni conclusivi va dai 3.500 ai 6.500 euro.

Oltre al prezzo delle lezioni, i genitori dovranno pagare anche una tassa d’iscrizione che va dai 300 a i 500 euro. In più, ci sono scuole che offrono ai genitori dei ragazzi l’opportunità di scegliere un finanziamento, pagando in più soluzioni.

Vota questo post
Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ottieni il tuo diploma »

Richiedi informazioni gratuite
Questo sito utilizza cookie
Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per altre finalità come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni. Usa i relativi pulsanti per accettare tutti o solo i cookie necessari.
Necessari
Preferenze
Statistici
Marketing