L’importanza di stabilire obiettivi chiari durante il percorso di recupero del diploma

Immagine avatar per Roberta

Roberta Pubblicato il 17 Maggio, 2024

3 minuti di lettura | 56 Visite

Richiedi maggiori info gratis

ll percorso scolastico definito “classico” prevede il passaggio da un livello scolastico all’altro attraverso il conseguimento di un diploma o certificazione. In particolare, per passare dalla scuola secondaria di primo grado (detta anche scuola media) a quella di secondo grado si deve sostenere un esame (per accedere ad un liceo o un istituto tecnico o professionale), per poter poi conseguire il diploma che permette di poter poi accedere al mondo del lavoro o iscriversi a un corso universitario. 

Il percorso “classico” sopra descritto, però, non è l’unico, e il conseguimento del diploma può essere una tappa conseguita successivamente, specie per chi rientrava nel conseguimento della terza media per assolvere agli obblighi scolastici. Quello che è sicuro è che, una volta passata una certa età o semplicemente perché magari si ha già un lavoro a tempo pieno, diviene complicato concentrarsi sullo studio; tuttavia, se la motivazione per recuperare il diploma p conseguirne un secondo è forte, è essenziale stilare degli obiettivi di studio chiari. 

Dedicare la sera allo studio

Molte sono le persone che lavorano e hanno famiglia, ma che per qualsivoglia motivo non vogliono rinunciare al poter recuperare il diploma. Una delle soluzioni più gettonate è il dedicare le ore serali a un programma di studio o alla frequentazione di un corso. In particolare, ne esistono diversi che permettono di seguire le lezioni on demand, facilitando così l’organizzazione degli studenti. Conciliare gli impegni giornalieri con lo studio di certo non è facile, ma la sera può rappresentare il momento migliore sia per lo studio di argomenti ex novo sia per il ripasso. 

Programmare lo studio giornaliero su una agenda o una app 

Avere un quadro generale degli argomenti di studio può essere un primo passo per riuscire a gestire meglio il tempo. Esistono anche delle applicazioni che permettono sia di stilare delle liste o organizzare dei calendari, sia per monitorare proprio lo studio in sé, migliorando la resa. Fra le app più utili ci sono senza dubbio: 

  • Habit List serve a tenere traccia di cosa fai durante il giorno e sviluppare nuove abitudini. L’app tiene traccia dei progressi e aiuta con la motivazione. 
  • Todoist puoi usarla come app o da desktop, o in entrambe le versioni. Puoi creare liste di cose da fare a cui dare priorità e registrare dei task ricorrenti. 
  • Google Keep, lo strumento gratuito di Google che permette di organizzare le giornate creando note ed impostando avvisi. Le note possono essere di testo o anche con immagini aggiunte. Una app molto versatile e utile. 
  • Pomofocus invece è una app che aiuta a tenere traccia del trascorrere del tempo ed anche di organizzare delle pause che sono sempre essenziali per ricaricare le energie. Puoi decidere il tempo da dedicare allo studio, dopo quanto debbano esserci le pause, che possono essere sia lunghe che brevi e la cui durata può essere sempre impostata dall’utente! 

E quando la sessione di studio “salta”? 

Sarebbe bello riuscire a rimanere sempre fedeli ai programmi di studio stilati e riuscire a portare sempre a termine il numero di argomenti previsti per quella determinata giornata, ma la realtà è che può capitare di non riuscire a essere in linea con la tabella di marcia, per stanchezza o imprevisti o impegni improvvisi ed urgenti, anche familiari E quindi cosa fare? Non farne un dramma, non scoraggiarsi ma riorganizzare subito le tempistiche dello studio, magari dedicando più tempo all’apprendimento di nuovi argomenti e riducendo il tempo dedicato al ripasso mentre ci si rimette in carreggiata. 

Informarsi su eventuali corsi da seguire che incontrino le proprie esigenze 

Rimettersi sui libri dopo tempo, può risultare molto complicato ed ostico, ecco perché un corso è sempre una buona idea. Ne esistono moltissimi che non solo offrono lezioni serali che permettono a tutti di poterle seguire agevolmente, ma che permettono anche di seguire anche lezioni online, dunque solo con l’ausilio di un PC. Inoltre, la presenza di un insegnante, facilita l’approccio allo studio spiegando gli argomenti, assegnando esercitazioni, permettendo allo studente di concentrarsi sulle cose importanti da assimilare senza rendere lo studio dispersivo. Inoltre, l’avere degli obiettivi giornalieri da portare a termine, poi, rende tutto il processo di apprendimento più facile e stimolante. 

Tenere bene a mente il motivo per cui desiderare di conseguire il diploma

Perché rimettersi sui libri per prendere il diploma? Non è importante quale tipo di motivazione spinga questa decisione, ma che tale motivazione esista e che sia per te centrale. La motivazione deve diventare il motore che alimenta la tua concentrazione e l’impegno che impieghi nello studio. Che sia per un avanzamento professionale, o un desiderio di sapere personale, la cosa importante è mantenere bene a mente cosa ti spinge verso questo obiettivo. Solo così non ti fermerà nessuno dal raggiungere il traguardo del diploma! 

Sappi che non esistono limiti di tempo per ottenere un diploma, ma è fondamentale non abbattersi, trovare la propria strategia di studio ed anche chiedere aiuto, qualora ti dovesse servire. 

Contattaci per maggiori informazioni.

Vota questo post
Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ottieni il tuo diploma »

Richiedi informazioni gratuite
Questo sito utilizza cookie
Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per altre finalità come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni. Usa i relativi pulsanti per accettare tutti o solo i cookie necessari.
Necessari
Preferenze
Statistici
Marketing